Le fotografie per il tuo sito web

In questo articolo cerco di rispondere ai tuoi dubbi su quali foto inserire, che cosa fotografare e che tipo scatti ti servono, come prepararle, perché è importante curare le immagini che usi nel tuo luogo virtuale, la tua casa online: il tuo sito web


Stai rispolverando il tuo sito e vuoi dare una rinfrescata all’immagine che presenti, oppure stai creando da zero (in autonomia o con l’aiuto di unə web designer) il tuo prossimo sito web e tra le mille cose a cui pensare ci sono anche le fotografie.


Le fotografie che utilizzi nella tua comunicazione, e in modo particolare quelle per il sito, sono una parte davvero molto importante della tua immagine come professionista, come brand. Si dice che le immagini valgano più di mille parole, ed è assolutamente vero: le fotografie hanno il potere di veicolare messaggi e sensazioni molto più velocemente dei testi, che non significa che i testi sono meno importanti, ma completano con un tocco personale, aggiungono carattere, a ciò che descrivi, presenti o promuovi online. In pratica fanno letteralmente vedere chi sei, di cosa ti occupi e come lo fai. A volte anche per chi lo fai, e questo è ancora più interessante se pensi che quando chi lo visiterà si sentirà coinvolto, ascoltato, si riconoscerà esattamente come interlocutore di ciò che stai parlando.


L’immagine che dai del tuo brand, se opportunamente curata, è il modo più veloce che hai a disposizione per riuscire a connetterti con il tuo pubblico e trasformare i visitatori del tuo sito in clienti in modo più efficace.

L’aspetto visivo della tua comunicazione è la chiave che ti apre più porte.


In questo articolo ti spiego:

  1. Le foto di branding e l’immaginario

  2. cosa devono rappresentare le foto per il tuo sito

  3. dove scaricare foto dal web in modo legale

  4. tutte le foto che ti servono

  5. come prepararle per metterle online


Ma prima di continuare ti suggerisco di iscriverti alla mia newsletter Cartoline.

Ogni mese ti invio tutti gli aggiornamenti dai miei canali ma anche contenuti speciali di approfondimento sul tema della fotografia, della comunicazione visiva e sulla creatività che invio esclusivamente a chi è iscrittə.


Le foto di branding e l’immaginario

Il tuo brand, la tua personalità e una serie di concetti che di solito chiamo immaginario: di questo fanno parte non solo immagini esplicite e realistiche, ma anche emozioni, metafore, significati astratti.

Costruire un immaginario attorno al tuo brand significa creare un mondo con mille sfaccettature dove il pubblico a cui ti rivolgi si può riconoscere. Le immagini del tuo sito sono il contenuto ideale con cui puoi parlare di questo mondo, nel tuo stile.

Avrai sicuramente sentito parlare di fotografia di branding (o personal branding se parliamo di singolə professionistə). Si tratta di fotografie che ti mostrano all’opera, oppure sono dei ritratti, o ancora creano una vera e propria atmosfera che rappresenta il tuo lavoro e il modo in cui lo fai.


Ma cosa servono le fotografie di branding?

Risposta breve: conquistare il mondo

Risposta intelligente: mostrare la tua identità, i tuoi valori, il tuo stile

Risposta funzionale: raccontare te e il tuo lavoro e connettere con le persone grazie ad un immaginario condiviso dove chi ti scopre può ritrovarsi, sentirsi in sintonia con il tuo brand, e capirti


Sono quelle fotografie che fanno capire alle persone che approdano sui tuoi canali se c'è feeling, prima ancora che inizino a leggere ciò che hai scritto.

Un potenziale cliente viene attratto istintivamente dalle tue foto (o respinto se non sono curate) ed entra in contatto con un immaginario in grado di accogliere e presentare la tua personalità.

Avere delle foto ben progettate per il tuo sito aumenta la fiducia e la credibilità del tuo brand.

Cosa rappresentano le foto per il tuo sito

Quando ti appresti a selezionare le foto da mettere sul tuo sito, dovresti cercare di raccontare il più possibile del tuo brand, sia attraverso delle foto più esplicative sia con alcuni scatti più emozionali.

La scelta per capire i soggetti delle foto da utilizzare, dipende dal tipo di lavoro che svolgi, se vendi prodotti o servizi, a chi ti rivolgi e cosa effettivamente si può fare sul tuo sito (hai un blog? si acquista direttamente online? è un sito-portfolio?...) Ci sono alcune cose irrinunciabili che dovresti mostrare attraverso le foto sul sito, ti faccio qualche esempio:


  • Ritratti di te o del tuo team: ti fanno conoscere, creano contatto umano, fanno capire che c’è una persona o più persone dietro alla tua attività

  • Il luogo dove svolgi il tuo lavoro: specialmente se accogli clienti in uno studio, azienda, negozio...un luogo aperto al pubblico. Servono per anticipare quel luogo già online, far capire c’è un posto fisico dove poterti incontrare. O magari il tuo laboratorio, se ad esempio di occupi di artigianato, per raccontare dove avviene la creazione dei tuoi prodotti. è importante anche quando lavori nel digitale e incontri i clienti nel web: immaginando di incontrare i tuoi clienti in video call, vedere il tuo ufficio (anche se lavori a casa) fa ancora di più capire che sei reale, che lavori in un luogo, che quando aprono la webcam per parlare con te vedranno quello!

  • Foto rappresentative dei tuoi servizi: possono essere immagini metaforiche se fornisci competenze e consulenze su qualcosa di “astratto”, o realistiche se ciò che fai è operativo e manuale e ti si può vedere all’opera mentre loi fai

  • Foto dei prodotti: se vendi oggetti fisici, anche solo in negozio, ma a maggior ragione online, i tuoi prodotti devono vedersi! In questo caso evita foto disordinate, sgranate, male illuminate o scattate con il telefono alla bene e meglio. Chi acquista il tuo prodotto vuole essere sicur* di acquistare qualcosa che ne valga il prezzo. Foto sciatte sono il primo ostacolo tra il cliente e il pulsante d’acquisto, o un motivo in più per non venire in negozio. Ti suggerisco di avere sempre sia delle foto più tecniche che mostrano il prodotto nella sua interezza, o nel dettaglio, accompagnate da foto ambientate (ad esempio: un capo indossato, un oggetto nell'ambito del suo utilizzo, una preparazione pronta)

  • Il tuo dietro le quinte: niente coinvolge di più il tuo prossimo cliente di vederti all’opera. Mentre esegui il tuo lavoro, mentre prepari un tuo prodotto, mentre crei ciò che sai fare. Queste foto aiutano le persone a capire il valore di ciò che fai, l’importanza della cura che ci metti, il tuo modo di svolgere compiti e mansioni.

  • I tuoi progetti/portfolio/casi studio: il tuo lavoro è qualcosa di complesso che necessita progettazione e che alla fine crea un risultato, è probabile che i visitatori del tuo sito vogliano vedere cosa hai già fatto per altri clienti.

  • Pensa ad esempio ad un event planner che mostra l’allestimento per una festa che ha organizzato, ad un architetto che fa vedere un’abitazione realizzata, ma anche un graphic designer che mostra il materiale di comunicazione cartaceo che ha realizzato per il suo cliente.


Dove scaricare foto dal web in modo legale


Nel web ci sono moltissime immagini, ma il fatto stesso che siano online non significa che tu possa prenderle e usarle a tuo piacimento.

Utilizzare immagini senza permesso, semplicemente salvandole da Google o dai siti in cui le trovi viola il diritto d’autore, e costituisce reato. Si, anche fare uno screenshot e usare la fotografia catturata dal monitor!


Esistono tuttavia dei siti che ti permettono di scaricare gratis (o a pagamento) delle immagini che puoi usare per la tua comunicazione.

Attenzione però, ricordati di controllare sempre la licenza di utilizzo e se sarà necessario citare l’autore nei credits del contenuto che stai creando.


Alcune foto, specie quelle gratuite, sono utilizzabili liberamente a scopo editoriale. Cosa significa? Per le licenze ad uso personale, significa che puoi scaricare l’immagine e usarla come ti pare, privatamente. Mentre per lo scopo editoriale, che puoi utilizzarle per un articolo che stai scrivendo o per le tue pagine social, a patto che lo scopo dell’articolo non sia connesso alla vendita di beni e servizi, perché in quel caso si tratterebbe di uso commerciale. Per usare le fotografie sul tuo sito web professionale, è necessario quindi che la licenza sia a scopo commerciale.


Per capire meglio come funzionano le licenze ti invito a leggere questa pagina di Wikimedia che ti spiega come funziona la licenza Creative Common


Utilizzare foto già scattate (gratis o a pagamento che siano) risolve parzialmente la tua necessità di foto per il sito. Di fatto se scarichi foto da queste image bank, stai utilizzando delle immagini che sono utilizzate al tempo stesso anche da molti altri professionisti/aziende.

Le immagini stock si riconoscono tra mille, perché sono molto generiche, magari con gli stessi modelli in posa. Vuoi davvero che le immagini che dovrebbero rappresentare te nel tuo modo unico e autentico di fare il tuo lavoro, siano le stesse dei tuoi competitor?

Foto del genere possono andare bene se ad esempio hai un blog e ti serve con frequenza un’immagine da usare come copertina di ogni articolo, ma fai molta attenzione al tipo di foto che scegli, a come appaiono nel contesto del tuo sito e se sono in linea con la tua identità visiva.


Eccoti alcuni siti su cui puoi spulciare per trovare questi scatti, ma ricorda: non abusarne!

  • iStock

  • 123rf

  • Pexels

  • Unsplash


Tutte le foto che ti servono



Ora che hai capito quali soggetti e tematiche dovresti raccontare nelle foto per il tuo sito, arriva la parte pratica.

Che tu decida di scattare le tue foto, di acquistare scatti stock, o di assumere un fotografo professionista, un buon consiglio che voglio darti è quello di ragionare anticipatamente sulle foto che effettivamente ti servono.


Mi spiego meglio. Una volta che avrei un’idea indicativa dell’albero dei contenuti, e delle pagine che ci saranno sul tuo sito web, ti servirà fare un lista di dove ti serve inserire un’immagine e che tipo di scatto ti serve.


Ad esempio:

  • uno scatto emozionale per la home page

  • un tuo ritratto per la pagina about

  • un altro ritratto o un’immagine evocativa per la pagina contatti


A seconda di tutte le pagine che hai, appunta tutto ciò che ti serve.

Ricorda di annotare anche se la foto ti serve in orizzontale, verticale, quadrata o altre forme insolite. Questo è molto importante perché nel momento in cui le foto verranno scattate servirà comporre l’immagine in modo che funzioni in quell'orientamento, o che una volta tagliata della forma che ti serva non vengano tolte o nascoste parti importanti dell’immagine. Quando programma le foto per il sito web dei miei clienti, mi assicuro di fare insieme questa lista, perchè poi sarà una specie di checklist che utilizzeremo durante lo shooting per assicurarci di fare tutte le foto che servono, e magari anche delle varianti così da avere un ventaglio più ampio tra cui scegliere le foto finali.


Se ti va di saperne di più sulle foto di branding e di come progetto le foto per i siti web, dai un’occhiata a questo servizio e scrivimi per fissare una call conoscitiva, così risponderò a tutti i tuoi dubbi.


Come preparare le foto per metterle online


Dopo lo shooting, quando hai tutte le tue foto pronte per essere utilizzate, sarà necessario prima di tutto fare una selezione su quelle che effettivamente utilizzerai nel sito, e poi prepararle per essere inserite, ritagliate e ridotte di peso.


Questa parte del lavoro, a volte è un aspetto di cui si occupa il web designer, magari chiedendoti un extra per la lavorazione del materiale che non era inclusa nel contratto, oppure il fotografo stesso che ti ha scattato le immagini, ed anche in questo caso, se sia extra o no, è di solito indicato nel contratto che hai firmato. Oppure più semplicemente puoi occupartene in prima persona grazie a un software di elaborazione di immagini (Photoshop ad esempio, andrà benissimo).

Di sicuro però vanno preparate, perché le foto consegnate solitamente sono in alta definizione (quindi troppo pesanti per caricarsi velocemente sul sito una volta online) o magari come dicevamo prima, serve che siano ritagliate di una dimensione o con una ratio particolare.


A prescindere dagli accordi, e di chi farà questo lavoro ci sono delle informazioni che ti saranno utili nel preparare tutto il materiale, che puoi raccogliere in anticipo, e che puoi chiedere a chi ti sviluppa il sito web, che conosce il progetto nel dettaglio e ti darà risposte calate nel caso specifico.


  • Di che dimensioni (in pixel) sarà utile preparare le immagini? indicativamente posso dirti che il lato lungo non dovrebbe superare i 2000 pixel

  • In che ratio è meglio ritagliarle (1:1 quadrate? in 16:9 per il banner?, nelle dimensioni originali vanno comunque bene?) in questo caso dipende tutto dalla grafica del sito stesso, quindi chiedi al tuo webmaster come è meglio procedere

  • Quando devono pesare al massimo le immagini? Per garantire un caricamento veloce delle pagine web ti consiglio di restare su dimensioni comprese tra i 150KB e i 400KB. Considera comunque che se stai partendo da foto in alta qualità (parliamo di immagini di 6-7MB) l’immagine finale sarà comunque ben leggibile e definita, se il processo di ottimizzazione viene effettuato nel modo corretto.

  • Come devono essere nominate le foto? Presta attenzione al nome che darai al file finale, perché questo può incidere soprattutto se stai facendo contestualmente un lavoro SEO.

Ora che hai tutte le informazioni e hai delineato una struttura per il tuo sito e del lavoro da svolgere per produrre le immagini giuste, sarà molto più semplice metterti all'opera, o magari rivolgerti ad un professionista che ti può aiutare a creare le foto più adatte al tuo brand.


Le foto giuste possono farti connettere più velocemente con il tuo pubblico, e farti raggiungere più facilmente il tuo cliente ideale.


Se stai pensando di scattare il tuo servizio fotografico di personal branding, dai un occhio a questa pagina.